Skip to main content

Scommesse sportive sulla differenza di punti

Le scommesse sportive sulla differenza di punti sono tra le preferite dagli scommettitori. Milioni di giocatori decidono di eseguire questo tipo di puntate perché ritenute più profittevoli. Esistono diverse tipologie di scommesse basate sui punti di un atleta o di una squadra rispetto all’avversario. La loro finalità è quella di rendere l’attività di scommessa molto più coinvolgente e avvincente.

Perché i bookmaker offrono scommesse sulla differenza di punti?

Alcuni potrebbero chiedersi perché i bookmaker siano soliti offrire delle scommesse sportive sulla differenza di punti. La motivazione è da ricercare nel funzionamento delle scommesse stesse. Solitamente, in una scommessa tra due avversari è sempre presente una parte favorita e una parte sfavorita. Se il bookmaker offrisse solo la possibilità di puntare su una o l’altra parte, tutti sceglierebbero il favorito.

Puntare su una squadra o un atleta favorito, tuttavia, non permette di ottenere dei profitti particolarmente elevati. Al fine di rendere le scommesse più emozionanti e profittevoli, i bookmaker hanno aggiunto opzioni con differenze di punti. L’idea è quella di chiedere agli scommettitori di indovinare non solo il vincente, ma anche i punti di differenza.

Nel calcio, questo tipo di quote richiedono di indovinare il numero di reti segnate in più rispetto alla squadra perdente. In alcuni casi è possibile anche eseguire la scommessa inversa. Questo vuol dire puntare sulla squadra perdente indicando il numero di reti subite.

Le scommesse sportive sulla differenza di punti sono particolarmente diffuse nel sistema americano. In alcune competizioni sportive come basket, hockey e football americano è possibile trovare le quote con differenza di punti. Questa è solitamente indicata da un valore tra parentesi. Il numero potrebbe avere un più o un meno a seconda che la differenza sia assegnata a perdente o favorito.

Come funzionano le quote con differenza di punti

Le quote con differenza di punti hanno un funzionamento specifico che dipende da diversi fattori. Ad esempio, durante una partita di baseball, la squadra favorita potrebbe avere una differenza assegnata di -9.5. Questo vuol dire che la scommessa risulta essere vincente se la squadra favorita vince con 10 o più punti di differenza. La squadra sfavorita potrebbe avere una differenza di +4.5. In questo caso dovrà perdere subendo 4 o meno punti di differenza per vincere la scommessa. La scommessa risulta essere vincente anche se vincono.

Come si può notare, solitamente il valore include un decimale. Questo perché i bookmaker vogliono evitare la situazione di pareggio. Nei casi in cui il pareggio sia consentito, si verifica un “push”. Il “push” comporta il rimborso delle puntate agli scommettitori. I bookmaker vogliono evitare questa situazione perché non possono addebitare una commissione.

Importante sottolineare che le quote con differenza di punti solitamente pagano un valore uguale alla puntata meno la commissione del bookmaker. Se si scommettono 110 € su una squadra favorita (-9.5) e il risultato finale è 10 a 0, si vincono 100 €. Se si scommettono 110 € su una squadra sfavorita (+4.5) e il risultato finale è 3 a 0, si vincono 100 €. I 100 € possono essere vinti anche in caso di vittoria della sfavorita con qualsiasi risultato.

A seconda del bookmaker scelto potrebbero essere presenti delle commissioni più o meno elevate. Solitamente le quote con la differenza di punti raddoppiano l’importo puntato. Nonostante ciò, potrebbero essere presenti regole speciali che permettono di vincere di più o di meno indovinando un certo risultato. Si consiglia di leggere i termini e le condizioni del sito di scommesse sportive.

Quote sulla differenza di punti totale

Le quote presentate sopra riguardano la scelta di una squadra vincente o perdente più una differenza di punti. Nonostante ciò, esiste un’altra tipologia di differenza di punti basata sul totale. Queste quote non prendono in considerazione una squadra favorita o sfavorita per determinare la vincita. Si basano semplicemente sul totale di punti della partita.

L’esempio più semplice può essere fatto con una partita di calcio. Una quota sulla differenza di punti (o reti) totale può essere Over 3.5 o Under 3.5. Scegliendo l’over, la partita dovrà terminare con più di 4 reti. Scegliendo under la partita dovrà terminare con meno di 3 reti. Viene considerato il totale di reti tra le due squadre. Questo significa che un risultato di 2 a 1 risulta vincente per Under 3.5. Allo stesso modo, un risultato di 3 a 1 risulta vincente per Over 3.5.

Non importa quale squadra metta a segno un numero superiore o inferiore di reti, dato che viene sempre considerato il totale. La maggior parte degli scommettitori usa queste opzioni quando ha dei dubbi sulla squadra vincente. Ad esempio, dopo un’analisi delle prestazioni passate potrebbe essere difficile prevedere il vincitore. Nonostante ciò, se entrambe le squadre sono solite segnare tante reti, potrebbe essere facile indovinare un over. Un under risulta facile da indovinare quando le squadre sono solite subire pochi gol.

Esistono delle scommesse speciali che permettono di combinare Over e Under con altri eventi come reti subite o tempo di gioco del gol. In alcuni casi si può scegliere anche minuto e marcatore specifico. Nonostante ciò, si tratta di combinazioni speciali che variano da un bookmaker all’altro. Considerata la difficoltà di queste combinazioni, gli utenti le usano per aumentare vertiginosamente i possibili importi di vincita.

Domande frequenti

Le quote con differenza di punti consentono di puntare su una squadra favorita o sfavorita considerando la differenza tra punti segnati o subiti.
I giocatori possono puntare su favorita che vince con più di un certo punteggio. Possono puntare anche su sfavorita che perde con meno di un certo punteggio. Le scommesse sulla squadra sfavorita risultano vincenti anche in caso di vincita di tale squadra.
Le quote con differenza di punti totale sono solitamente chiamate over/under. Permettono di puntare sul punteggio totale combinato, senza indicare vincente o perdente.