Skip to main content

Come i bookmaker guadagnano dalle scommesse

Molti scommettitori si chiedono come i bookmaker guadagnano dalle scommesse. Le società di scommesse sportive eseguono un’attività a scopo di lucro. Questo vuol dire che i bookmaker devono adottare delle tecniche per trarre profitti dalle scommesse. Esistono diversi modi usati per guadagnare. In questo articolo cercheremo di spiegare quali sono i più popolari.

Come funzionano le scommesse sportive

Prima di spiegare i modi usati dai bookmaker per guadagnare, è importante parlare del funzionamento delle scommesse sportive. All’interno dei siti di scommesse è possibile trovare delle quote in relazione ai diversi eventi sportivi. Queste quote determinano un certo moltiplicatore dell’importo puntato.

Ad esempio, scommettere 1 € su una quota da 2.00 permette di vincere 2 €. Nel caso in cui vengano combinate più quote, il moltiplicatore aumenta. Scommettere 1 € su 3 quote da 2.00, permette di vincere 8 € (2 x 2 x 2 x 1). Questo stesso metodo si applica a qualsiasi quota e importo.

Esistono anche delle quote speciali che permettono di aumentare o ridurre la potenziale vincita. Nello specifico, è possibile impostare degli handicap che escludono un certo risultato. Altre quote speciali permettono di ricevere un rimborso o incassare parte della schedina anche senza aver indovinato tutti i pronostici inseriti.

Come fanno i bookmaker a guadagnare dalle scommesse?

Dopo aver compreso il funzionamento generale delle scommesse sportive, vediamo come guadagnano i bookmaker. Per prima cosa, è importante sottolineare che le statistiche sulle scommesse sportive sono leggermente più complesse rispetto ad altri giochi d’azzardo.

Ad esempio, in una roulette un giocatore può capire facilmente il modo usato da un casinò per guadagnare su rosso o nero. Rosso e nero pagano lo stesso importo della puntata e avrebbero una probabilità del 50% se non fosse presente il verde. Il numero zero verde rappresenta la garanzia di guadagno del casinò dato che riduce le probabilità di vincita.

Nelle scommesse sportive si applica questa stessa idea generale, ma in modo molto più complesso. Se prendiamo una partita di calcio, avremo tre risultati base 1 X 2. 1 indica la vittoria della squadra in casa, X il pareggio, 2 la vittoria della squadra in trasferta. Un risultato esclude l’altro. Dando una quota più elevata al risultato più probabile e una quota meno elevata a quello meno probabile, il bookmaker si garantisce un guadagno.

Il modo in cui vengono generate le quote prende in considerazione tantissimi fattori come prestazioni passate di una squadra, forma fisica dei giocatori e tanto altro. Esistono tante altre quote messe a disposizione, tuttavia, il valore viene determinato in modo simile.

Cosa succede quando i bookmaker perdono

Importante sottolineare che il bookmaker non registra sempre un guadagno da ogni evento sportivo. Potrebbe capitare che tutti gli scommettitori su un certo evento riescano a indovinare la quota vincente. In quel caso, il bookmaker registra una perdita. Nonostante ciò, le scommesse perdenti sulle altre quote compensano questo importo.

Statisticamente, gli scommettitori tendono a perdere più spesso di quanto vincono. Questo vuol dire che regolando le quote nel modo giusto, i bookmaker possono sempre garantirsi un guadagno, anche dovendo pagare delle vincite elevate.

Si sono verificati nella storia alcuni casi limite in cui uno scommettitore ha vinto un importo più elevato di quanto la società potesse pagare. In quei casi, alcune società potrebbero offrire un compenso inferiore alla vincita per revocare la scommessa. Un’altra soluzione adottata è quella di pagare le vincite a rate, in modo da compensare nel tempo la grande perdita.

Vincere contro i bookmaker

Gli scommettitori che vogliono vincere sempre contro i bookmaker devono sapere che è quasi impossibile. Sfortunatamente, le leggi della statistica e la matematica dietro le quote sportive non permette di vincere sempre. Più a lungo uno scommettitore punta del denaro, più è probabile che registrerà una perdita.

Questo non vuol dire che non sia possibile realizzare una vincita elevata improvvisa. Semplicemente, bisogna considerare che il gioco d’azzardo è rischioso. Le probabilità di vincita di una schedina dipendono non solo dalla propria abilità, ma anche da una buona dose di fortuna.

Gli exchange di scommesse: una nuova fonte di guadagno

Gli exchange di scommesse rappresentano un nuovo modo usato dai bookmaker per guadagnare riducendo quasi a zero i rischi. In queste piattaforme, gli utenti prendono il ruolo di bookmaker impostando le loro quote. La società che fornisce la piattaforma addebita una commissione a entrambe le parti.

Ad esempio, un soggetto A imposta una quota di 2.00 su un evento. Un soggetto B scommette 5 €. La quota risulta vincente per il soggetto B, il quale non riceve 10 € dal soggetto A, ma qualche centesimo in meno. Questi centesimi sono la commissione della piattaforma. Nel caso opposto, se il soggetto A dovesse vincere la quota, non riceverà 5 €, ma qualche centesimo in meno.

Gli exchange di scommesse offrono degli strumenti di analisi che permettono di abbinare domanda e offerta. Il funzionamento è ispirato a quello dei mercati finanziari, ma applicato alle scommesse sportive. La commissione varia a seconda della piattaforma scelta. Questa commissione potrebbe essere addebitata al momento della scommessa o al momento del prelievo dei fondi.

In termini di profitti gli exchange risultano essere meno rischiosi per le società di scommesse sportive. I guadagni sono sempre garantiti a patto di avere un numero sufficiente di giocatori all’interno della piattaforma. Gli unici costi riguardano la manutenzione della piattaforma stessa. Il bookmaker non paga direttamente le vincite, ma usa i fondi di uno o l’altro giocatore.

Domande frequenti

I bookmaker guadagnano dalle scommesse valutando le probabilità statistiche per impostare quote più favorevoli nei loro confronti.
Alcune quote fornite dai bookmaker potrebbero comportare una perdita di denaro. Nonostante ciò, tale perdita è solitamente coperta dai profitti generati dalle altre quote.
Gli exchange di scommesse sono un nuovo tipo di piattaforma. I giocatori possono diventare bookmaker. La piattaforma guadagna dalle commissioni.